Albanian Albanian Arabic Arabic Chinese (Simplified) Chinese (Simplified) Danish Danish English English Filipino Filipino Finnish Finnish French French German German Icelandic Icelandic Italian Italian Japanese Japanese Norwegian Norwegian Portuguese Portuguese Russian Russian Spanish Spanish
SIFCULTURA
Regione-Lazio
musei
biblioteche
archivi storici
archivi storici
previous arrow
next arrow

ARCHIVI

4 Marzo 2020

Archivio Storico Comunale di Picinisco

L’Archivio Storico Comunale di Picinisco conserva tutta la documentazione prodotta e ricevuta dall’Amministrazione comunale in un periodo che interessa l’intero arco del XIX secolo e la prima metà del secolo successivo. La documentazione pre-unitaria, sebbene  non numerosa, salvo che nella cospicua serie dei registri relativi allo stato civile, offre la possibilità di ricostruire identità e legami familiari della comunità piciniscana nel tempo, anche grazie al prezioso “Catasto murattiano”, steso – come dice il nome – durante il decennio francese. Il più antico documento conservato risale, tuttavia, al 1749. Si tratta di una parte di un altro catasto, quello onciario, denominato estensivamente “Collettiva generale per il catasto della Terra di Lavoro di Picinisco”, dove con Terra di Lavoro si fa riferimento all’omonima ricca provincia del Regno di Napoli anticamente anche nota come Campania felix. Gli altri fondi interessano, sia con registri che con carteggi, l’Archivio post-unitario e l’Archivio aggregato. La documentazione di pertinenza di quest’ultimo riguarda le amministrazioni degli enti laicali e comunali di assistenza e le sentenze del giudice conciliatore. L’Archivio storico è dotato di inventario, anche disponibile in versione integrale sulle pagine online del progetto “RInASCo” (Recupero Inventari Archivi Storici Comunali).

 

Archivio Storico Comunale di Picinisco

Ultimi articoli

DIDATTICA 22 Settembre 2020

Proposte didattiche per la scuola

I Musei, le Biblioteche e gli Archivi del Sistema Integrato Frusinate per la Cultura si propongono alle Scuole come ambienti formativi che perseguono l’obiettivo di fornire competenze: abilità e capacità (saper fare), atteggiamenti (saper essere) e conoscenze (sapere) negli ambiti afferenti al patrimonio culturale del territorio.

torna all'inizio del contenuto